FOCACCIA AL FORMAGGIO PIZZATA

Standard

La “focaccia al formaggio di Recco” è una di quelle specialità che bisogna assaggiare una volta nella vita. E quella vera, buona si mangia solo a Recco e a Camogli, paesini della Riviera Ligure a circa 20 km da Genova.
Questa che propongo è la versione “pizzata” – anche questa specialità esclusiva di Recco –  e consiste in una focaccia al formaggio con aggiunta di pomodoro, olive e capperi. E’ squisita!!! ^_^
Ovviamente questa ricetta tenta di imitare la vera Focaccia di Recco (protetta anche da un marchio IGP – per maggiori info visitate il sito Mangiare in Liguria), cercando di proporla per deliziare i palati di chi non abita vicino a questo paese e non può permettersi di mangiare spesso l’originale; il risultato finale è decisamente buono anche se utilizzare il forno di casa (quindi non professionale e che non raggiunge le alte temperature richieste).

Provatela!! Anche se il mio consiglio principale rimane quello di visitare la mia bellissima regione e durante la vacanza passare anche per Recco assaggiando questa specialità (rigorosamente comprandola dai Panifici che la propongono originale) o passeggiando nella bellissima e antica Camogli.

Ingredienti: (teglia da 41 x 32 cm circa)
250 gr di Farina Manitoba
25 gr di olio extra vergine di oliva
125 gr di acqua tiepida
1/2 cucchiaino di sale
400 gr di crescenza fresca e morbida
10 gr di latte (facoltativo)
5/6 cucchiai di salsa di pomodoro
una manciata di olive verde senza nocciolo
una manciata di capperi
origano
farina di polenta

Procedimento:
1. Nella planetaria o sul piano di lavoro mettere la farina, l’olio e il sale ed impastare. Quindi aggiungere lentamente l’acqua tiepida. Impastare fino a formare una palla morbida e liscia. Lasciarla riposare circa un’ora.

2. Dividere la palla in due parti, una un poco più grande che si utilizza per la sfoglia sotto. Stendere questa parte molto sottile con il matterello (vedrete che è una pasta elastica e piacevolmente malleabile) e quindi con le nocche delle mani. Riporla quindi su una teglia/leccarda di 41 x 32 circa (ancora meglio teglia di rame)

3. Stendere la parte sopra ancora più sottile e non c’è problema se in alcuni punti è molto sottile quasi trasparente con il rischio di rottura.

4. Quindi preparare il ripieno. Schiacciare la crescenza in una ciotola per ammorbidirla leggermente e volendo potete aggiungere un pochino di latte.
Cospargere la teglia la crescenza messa a ciuffetti quindi mettere il pomodoro (leggermente insaporito con l’origano) a cucchiaiate irregolari. A questo punto aggiungere le olive a pezzi e i capperi.

5. Coprire l’impasto con la sfoglia superiore, richiudere perfettamente i bordi e pizzicare la parte superiore formando dei buchi (ancorché non si gonfi in cottura).
Cospargere la superficie di olio evo e quindi aggiungere un po’ di farina di polenta per far diventare la crosta croccante.

6. Infornare a circa 200° per 20 minuti fino a che la crosta non è scurita e croccante. Quindi tagliare a pezzi e servire calda.


Suggerimenti:

Ovviamente con lo stesso procedimento si può fare la focaccia la formaggio classica, semplicemente mettendo come ripieno la crescenza a ciuffetti.

Annunci

»

  1. Pingback: FOCACCIA PIZZATA AL FORMAIS | Jihye Coffee

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...